Poesia dell’arco

Una freccia mi stava colloquiando.
Il dardo stava per essere lanciato con forza,
ma io percepii l’insicurezza
nel provare a darmi tregua.
Le cose sarebbero andate bene
se solo io avessi tirato con l’arco e
se solo io potessi volermi un poco di bene.
Un bene folle, che intravedo
in figure altre. Donne slanciate
dall’anima svettante e impavide
eppure all’apparenza così bisognose d’affetto.
Il sale è prezioso purché sia poco.
La paura è preziosa purché sia giudiziosa.
Tiro con l’arco e il dardo infinito corre.

Adesso va meglio. Il cielo è aperto e l’orizzonte non si allontana.

Cristina Giordanino

2 pensieri su “Poesia dell’arco”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...