LENTA POESIA

In una giornata di sole bollente

dopo un lungo peregrinar tra le vetrine,

la piazza del mercato attraverso,

sento l’odore pungente ed acre

e mi sento una privilegiata, una regina,

anche se non ho corone, né gioielli,

possiedo la grazia del vento,

che mi accarezza soave i capelli,

la voglia di un domani migliore,

un sogno tra la luna e le nubi

che ci sovrastano curiose,

tra il sussurrare della gente,

i clacson della città,

tra la domanda

” Signorina, lei ha un accendino? ”

tra il sorriso e la negazione,

torno nella via maestra, verso casa,

dove il profumo di mandorla

m’aspetta e dove

tra favole

oggi per davvero

esisto.

Cristina Giordanino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...